Crea sito

Posts Tagged "giornali"

News…

Alcune news di oggi…

Reggio Emilia, 4 dicembre 2008 – Giornata all’insegna dei controlli ai veicoli commerciali per le pattuglie della polizia stradale di Castelnovo Monti. Alcune pattuglie hanno svolto per tutta la giornata di ieri una serie di verifiche ai mezzi industriali che circolavano lungo le strade del comprensorio ceramico, da Veggia fino a Roteglia.

 Lo scopo, quello di verificare il corretto peso della merce trasportata e la regolarità dei documenti di viaggio e del conducente. Il peso eccessivo di questi veicoli, infatti, è spesso una delle maggiori cause di incidente stradale per la forte sollecitazione dei freni.

 A fine giornata sono stati multati otto conducenti e sono state ritirate due carte di circolazione di altrettanti veicoli che non erano stati sottoposti alla visita di revisione entro il termine di legge.

 Per ciascun conducente è scattata una contravvenzione di 370 euro, oltre alla decurtazione di 4 punti dalla patente di guida e l’obbligo di ripristinare correttamente il carico prima di riprendere il viaggio.

Mi auguro che questi controlli siano stati fatti davvero a tappeto e non a rete come al solito, una rete che dalle proprie maglie lascia fuoriuscire sempre i mezzi di alcune ditte locali, che chiamarli inefficenti è un complimento.

04 Dicembre 2008, 18:38

VERONA – Un istinto di solidarietà che gli è stato fatale: sceso dal suo camion per soccorrere un automobilista vittima di un incidente in autostrada, un autista moldavo è stato travolto e ucciso da un Tir. È successo all’altezza di Bussolengo, nel veronese, sulla A22 del Brennero. La vittima si chiamava Anton Cretu e aveva 50 anni. L’autista del Tir e la donna che ha subito l’incidente sono stati portati in ospedale. (Agr)

Tutta la nostra solidarietà alla famiglia di questo collega!!!

 

Auto:Ipsos, italiani trasgrediscono

50% non rispetta limiti velocita’, 52% telefona senza auricolare

(ANSA) – BOLOGNA, 4 DIC – Gli italiani si sentono prudenti al volante. Peccato, pero’, che la loro percezione si riveli assolutamente infondata. Secondo un’indagine Ipsos, il 50% ammette di non rispettare i limiti di velocita’ e il 52% di guidare telefonando senza auricolare. Inoltre solo il 50% riconosce di aver ceduto il volante a un’altra persona dopo aver consumato alcol e ancora meno, il 29%,si organizza nominando un ‘tutore’ che non beve per accompagnare a casa gli amici in sicurezza.

Questi dati si riferiscono ai conducenti, quindi dimostrano che non sono solo i camionisti colpevoli di distrazione e infrazioni gravi; riconosciamo che ce ne siano, ma va ricordato a tutti che è una minoranza.

BUONA STRADA A TUTTE/I!!!!

 

Read More →

Una chicca tra le notizie…

Leggendo le cronache oggi tra le tante tragedie ho trovato questa notizia che mi ha fatto ridere, la trascrivo per far sorridere anche voi… Affidarsi al navigatore può andar bene… ma fino a un certo punto; speriamo sia più atteto quando è in sala operatoria, perchè per strada mi sembra distratto… Buona Strada!!!SEGUE IL NAVIGATORE, IN AUTO GIU’ PER LE SCALE A TRIESTE Ha seguito passo passo le indicazioni del navigatore satellitare e, all’improvviso, senza rendersene conto, si è ritrovato con l’auto giù per due rampe di scale, a Trieste, con danni alla carrozzeria e la necessità di uno speciale carro attrezzi per rimetterla in carreggiata. E’ successo a un chirurgo di Udine che, nel capoluogo giuliano, doveva raggiungere i suoi ex compagni di Liceo per festeggiare insieme i 40 anni dall’esame di maturità. Il professionista ha impostato il navigatore satellitare con le indicazioni del ristorante di via delle Campanelle dove avevano deciso di trascorrere la serata. Venendo giù lungo la strada di Fiume, a un certo punto ha svoltato seguendo le indicazioni del navigatore ma, complice la scarsa illuminazione, si è ritrovato nell’area privata di un comprensorio di case popolari dove ha percorso ben due rampe di scale prima di fermarsi. A quel punto – si è appreso dalla Polizia Municipale di Trieste, intervenuta sul posto – gli mancavano 12 scalini per arrivare effettivamente in via delle Campanelle ma il medico ha preferito chiedere aiuto e far riportare l’auto sulla strada. Alla cena – hanno precisato i vigili urbani – il medico è arrivato comunque, nonostante l’ora e mezza di lavoro del carro attrezzi per rimettere l’auto su strada.

VIA LIBERA AI COMMENTI….

 

Read More →

In copertina…

Ciao a tutte/i

copertina Cronaca veraquesto gruppo comicia a poter raccontare la propria storia; inizialmente neanche noi avevamo la certezza di essere indirizzate verso la Buona Strada: socievolizzare non è facile… incontrarsi e trovare un interesse comune è complicato; ognuna di noi ha esperienze di vita diverse, diverso carattere e diversi gli obbiettivi … molte storie e un solo comune denominatore: la passione per i camion e la guida degli stessi, su quella ci siamo orientate ed è stato positivo. La solidarietà è venuta in parallelo, altro punto che ci unisce tutte, ognuna con le proprie motivazioni, i risultati sono soddisfacenti, nonostante la crisi economica. Durante in nostro percorso abbiamo conosciuto ragazze che non condividevano lo spirito di gruppo, avrebbero voluto avere risalto perchè svolgevano un lavoro maschile e quindi si aspettavano di essere chiamate a darne testimonianza… come si erano avvicinate, non trovandosi a loro agio con la maggior parte di noi, si sono allontanate; forse troppo presto, dico io, dopo varie opportunità che si sono presentate… mi riferisco a programmi televisivi, radiofonici e giornali che ci hanno contattato, dopo essere venuti a conoscenza di questa realtà… Forse sarebbero state felici di essere in copertina… Una piccola provocazione… ma recentemente succedono le cose più strane e qualche considerazione viene spontanea… Sul nr 1889 di CRONACA VERA in copertina c’è la nostra mitica , che ha messo gentilmente a disposizione la sua storia e la sua immagine, non per manie di protagonismo, solo per dare al mondo esterno un’immagine diversa dallo stereotipo attuale; l’articolo è preciso e chiaro, parla del gruppo e delle iniziative con semplicità… è in edicola in questi giorni se volete leggerlo… Ringrazio il giornalista per la sua dimostrata stima e Rò per la disponibilità.

Buona Strada a tutte/i !!!

Read More →

"E i tir minacciano il blocco a Natale"

Ciao a tutte/i

Sono qui a chiedermi quanto sia vera la notizia sulla pagina 14 del Carlino di oggi… l’ombra di uno sciopero degli Autotrasportatori la prima settimana di Dicembre, indetto da tante associazioni e da definire il 10 Novembre, dopodiché 25 giorni di avviso e via… perché il governo non ha rispettato quanto concesso;  io non scrivo mai di queste cose, non l’ho fatto in passato e non sono sicura sia giusto farlo ora… ma ormai ho comiciato, scriverò il mio pensiero, è solo un’opinione personale. La crisi sta colpendo tutte le aziende, anche quelle che andavano bene (quando già noi soffocavamo nei costi e annegavamo nei debiti silenziosamente), tutte le aziende indistintamente dai settori e dura da così tanto che nessuno ne è immune, oggi ho sentito della proposta di pagare metà tredicesima ai pensionati… a chi è rivolto l’appello dei trasportatori? Cosa significa scioperare se nemmeno sappiamo se ci saranno viaggi a Dicembre?  Non rischiamo che l’opinione pubblica e soprattutto i media ci addossino la colpa di questa paralisi economica? Non rischiamo di creare ulteriore tensioni e di andare incontro a eventi incontrollabili? Chi minaccia di muovere l’esercito per gli studenti, che in tutti i decenni hanno sempre contestato, indistintmente dal colore, chi era al governo, che  tipo di trattative proporrà agli autotrasportatori?

Se avete voglia di lasciare il vostro pensiero, mi renderò conto se vivo in un mondo sopra (o sotto a seconda del punto in cui si guarda) la realtà e sbaglio a credere che non sia il momento di scioperare…

L’articolo è firmato Olga Mugnaini e contiene un’intervista a Franco Coppelli in qualità di Presidente UNATRANS; già il trafiletto in prima pagina,che io ho usato come titolo,fa capire da che parte staranno i giornali o perlomeno questo… nell’intervista si legge anche che "il 70% degl’incidenti è provocato da chi lavora in conto proprio e non da autisti professionisti"; altri numeri ancora per dire che la percentuale dove sono coivolti mezzi pesanti è scesa all’8% dei quali il 70% in centri abitati; se lo dice lui dovrebbe essere un dato attendibile. Mi piacerebbe chiedergli personalmente quante sono le camioniste in Italia? SCHERZO!?!  

 Buona Strada a tutti!!!

 

Read More →