Cronaca: le cose che non vorremmo mai leggere….

Le cose che non vorremmo mai leggere e soprattutto non vorremmo mai accadessero….

"Camionista ucciso trovato in area di sosta A1 a Castelfranco

Il corpo senza vita di un camionista napoletano 38enne, ucciso con un colpo d’arma da fuoco, è stato rinvenuto lungo l’autostrada A1 in direzione Nord al chilometro 179 all’altezza di Castelfranco Emilia. Il camion era parcheggiato in una piazzola di sosta. La vittima, che lavorava per un’azienda di trasporti di Piazzola di Nola, è stata trovata senza vita nell’abitacolo del camion. Un proiettile lo avrebbe colpito a un fianco. L’uomo ha anche un ematoma alla testa. Gli inquirenti ipotizzano che il delitto sia avvenuto durante un tentativo di rapina. Sul posto è intervenuta la polizia stradale. Sono in corso i primi accertamenti per ricostruire la dinamica e le cause certe dell’accaduto."

E invece purtroppo accadono… ti fermi a dormire e va a finire cosi…
Ogni volta che lo fai, di fermarti a dormire, dentro di te preghi sempre che non venga nessuno, che ti sveglierai tranquillo… purtroppo per rispettare le norme sui tempi di guida e di sosta, tante, troppe volte ti trovi obbligato a fermarti in zone poco sicure… pena verbali e punti patente se prosegui o ti sposti da dove hai scaricato…. veniamo trattati sempre più da automi e sempre meno da persone con diritti come tutte le altre. La legge sugli orari di guida sarà anche giusta, ma non tiene conto per niente delle varie tipologie di lavoro e di cosa queste comportano, sarebbe un discorso lunghissimo da affrontare, quando tempo fa dissi che io piuttosto che fermarmi in una piazzola a 20 minuti da casa sforavo e a casa ci andavo, mi è stato detto che ero schiava dei padroni, ecc, ecc… Io invece mi sento sempre più schiava di leggi fatte da chi su un camion non ci è mai salito!!!
Di leggi fatte a parole per "difendere" i nostri diritti, in realtà solo per mungere una categoria di lavoratori che sulle strade ci vive. E che sulle strade non è protetta da nessuno. Che sulle strade non trova servizi adeguati, parcheggi sufficienti e custoditi (ne stanno facendo, ma come li aprono sono già insufficienti), che troppe volte è obbligata a soste in zone a rischio, come le piazzole, col rischio anche di sentirsi dire, se succede qualcosa, "Perchè ti sei fermato li?"…
Questa settimana ho dormito nel parcheggio "lunga sosta" dell'area di servizio Arda, mi ci sono dovuta fermare a causa di un incidente che bloccava l'autosole, non ho potuto sfruttare l'ora di guida che mi rimaneva, cosi mi è toccato stare fuori anche al ritorno…,  quando mi sono alzata alle quattro del mattino non ho avuto il coraggio di attraversare a piedi tutto il parcheggio per andare ai servizi dell'autogrill…troppo lontano, ho invidiato gli uomini che possono fare la pipi sulle gomme… qualcuno dice che sono come i cani… io non credo! Fanno bene!! Comunque me la sono tenuta fino a Rimini…, di notte è quasi impossibile entrare negli autogrill e trovare un posto decente, finisci solo col perdere altro tempo e far lievitare le ore di guida. Tante volte mi è toccato uscire dall'autostrada e fermarmi a dormire dove capitava…  (Per esempio: lo sapete che se fate il passante di Mestre per più di 60 km non c'è un'area di servizio nè di parcheggio?  Ma quando si fa un'autostrada nuova, a queste cose non ci si pensa? A tutto il traffico pesante che è stato deviato li…)  A volte rimpiango i tempi in cui parlando tra colleghi si diceva che quando ti fermavano guardavano solo la velocità e mai le ore, perchè sento sempre più gente ossessionata da questa normativa cavillosa. Se è vero che non è giusto guidare troppo, e sono daccordo, è anche vero che una persona responsabile sa gestire i suoi tempi molto meglio di una fredda legge.

Scusate lo sfogo e le mie opinioni personali, spero tanto che non succedano mai più cose del genere, anche se è un'utopia, mando un abbraccio "virtuale" allo sfortunato collega, spero che ora viaggi su strade più serene.
Buona strada a tutti…

Diario di bordo: pausa alla Limenella… No, non ero su "Scherzi a parte"…

Questo è parte del diario di un viaggio a Gorizia.

Sono partita alle otto di sera con Stef, lui andava in toscana. Pensavamo di trovare tutto libero ed invece c’era un incidente con già quattro km di colonna (in aumento!) sull’A8, cosi siamo usciti a Legnano ed abbiamo fatto il Sempione fino a Milano. Appena usciti ci siamo pure trovati una BM che veniva in contromano nel senso unico… Allo svincolo per la tangenziale Ovest le nostre strade si sono divise. Io ho proseguito per l’A 4. La direzione “grande laguna” era abbastanza tranquilla, ma le mie ore finivano in zona PD. Cosi ho provato a fermarmi all’area di servizio dopo Vi est, ma non c’era posto, non è molto grande. Ho proseguito ed incrociato le dita di trovare posto alla Limenella.
Sono entrata che era quasi mezzanotte… piena… ma c’era un angolino dietro un bilico straniero, sulla corsia che porta alle pompe del carburante… si, c’era divieto di sosta e anche le strisce pedonali che vanno verso il parcheggio dei camion. Ma tant’è: o cosi o cosi!!
“Spero che non mi facciano storie” ho pensato, e comunque in divieto di sosta eravamo davvero in tanti. Sempre la solita storia che non ci sono mai abbastanza parcheggi. E comunque passavo tutti tranquillamente…
Alle sei del mattino , dormivo alla grande, mi hanno bussato “forte” alla cabina, ho fatto un salto in branda …. Poi ho scostato la tenda e guardato fuori: la Polizia!
“Oh cavolo!” ho pensato… “adesso mi fanno spostare perché non va bene dove sono ferma…”
Sono saltata davanti ed ho aperto la porta, ho cercato di spiegare perché ero ferma li, che non avevo trovato altro posto…se mi dovevo spostare…
“No, no, non è per quello… ma sei sola?”
“Si”
“Ascolta, ma cos’è successo prima con le ragazze?”
Io dovevo avere un punto di domanda stampato sulla faccia, ho detto “Quali ragazze?”
“Ma dormivi?”
Gli faccio : “Dormivo si…” … non devo essere molto presentabile la mattina alle sei…
E allora mi hanno detto che un gruppo di ragazze ha chiamato la Polizia dicendo che sul camion della TFI c’era un uomo nudo che si stava masturbando…”poi veniamo qua, bussiamo, apre la porta e c’è una donna…” si sono guardati… “ma sei sola?”
“Si, se vuole vedere”… comunque la porta era aperta ed in cabina si vedeva…
“No, no, niente..”… erano perplessi quanto me….
“Ma do fastidio qui?”
“No, no, continua pure a dormire” e sono andati via.
A quel punto invece, io non riuscivo proprio più a dormire, ero un po’ agitata: “E se un maniaco si aggira tra i camion?” ho pensato… poi ho pensato che invece era stato uno scherzo di cattivo gusto… magari un gruppo di ragazze che andavano in gita o che rientravano da una serata… che avevano creduto di fare una cosa divertente… e se invece di una donna camionista sola (che sfiga che avevano avuto, visto che siamo davvero poche!) ci fosse stato un uomo camionista solo che dormiva sonni tranquilli?
Avrebbe anche potuto passare dei guai senza avere fatto niente…

Siamo in giro a lavorare, abbiamo già tanti problemi, ci manca solo che ora diventiamo bersaglio di scherzi idioti. Con le conseguenze che una denuncia del genere può comportare. Di esibizionisti in giro ce n’è, è capitato anche a me di trovarne nelle aree di servizio, ma io mai e poi mai mi sarei permessa di andare a denunciare una cosa del genere per fare uno scherzo… spero che non succeda ad altri, e poi  ragazze attenzione che a gridare “Al lupo! Al lupo!” poi non ci crede più nessuno!  Decisamente non è una buona strada questa…
Alle otto sono scesa dal camion per andare a bere un caffè, un frate veniva verso di me, mi ha sorriso ed io a lui, mi ha chiesto dove ero diretta ed augurato buona giornata e buon viaggio…
“Grazie!!!” gli ho risposto, ed ho pensato che ne avevo veramente bisogno
!

Donne & camion…nel mondo…9… Truck Stop Safety… Judy

Ciao,

questo mio appuntamento con le donne camioniste nel mondo oggi è un pò triste…

Avevo visto il video  su Judy, realizzato da un'altra collega (NJCatwoman), lei fa video-interviste alle sue colleghe americane… poi mi sono imbattuta in questo intitolato "Truck Stop Safety" e mi sono messa a guardarlo, dall'inizio ho capito che non si trattava di una bella storia, tuttaltro…

Queste sono le parole di presentazione al video:

I've lost a couple of friends due to getting struck and killed at a truck stop. One was Charles Cline, from Athens, Georgia. And Judy Stanton and I became fast friends after I made a video starring her, entitled, "The LadyTrucker Chronicles, Meet Judy". We had spoken the night before she got killed by a hit and run trucker at the Love's Truck Stop in Mifflinburg (Bloomsburg) Pennsylvania. The family is still grieving, and any information that you can provide to the PA State Troopers would be greatly appreciated. Truck stops are supposed to be a trucker's "Safe Haven". When you watch this video, you will see how incredibly dangerous that they can be. Please everyone, slow down in the truck stops! Keep your speed between 3-5 mph, and watch for pedestrians. THEY have the "right of way". God Bless Judy, God Bless Charles Cline, and for all the drivers who have been struck and killed at a truck stop, you will never be forgotten. Let us ALL strive for more safety at our "Safe Haven's".

RIP Judith Stanton. My friend. I will miss you forever.

E questo è il video:

Si parla della sicurezza nei Truck Stop, della morte di due colleghi, ed una era Judy, investiti da un camion che andava veloce… sembra una storia assurda, purtroppo è vera. I truck Stop in america sono molto grandi e poco illuminati la notte…
Allora vedendo questo video mi è venuto in mente un episodio che mi capitò anni fa  (ma di giorno) in un autogrill (che per fortuna ora è stato rifatto e modificato) quando dal bar stavo andando nel parcheggio dei camion sul retro ed un "collega" entrò a velocità sostenuta e quasi mi investiva… non aveva visibilità sufficiente per andare a quella velocità!! Degenerò in una discussione alquanto animata, e ancora gliene veniva a lui… io avevo fatto un balzo indietro per non farmi investire, ma se al mio posto ci fosse stata una persona anziana? Eravamo in periodo di gite turistiche e spesso i vecchietti si aggirano per i parcheggi, curiosano tra i camion, anche solo stanno intorno al loro autobus, attraversano piano piano per andare al bar… No, lui aveva fretta e non aveva tempo da perdere, doveva fare gasolio… le aree di sosta, lo dice pure il nome, sono fatte per fare una sosta e normalmente si scende dal veicolo, e si diventa pedoni, e allora il minimo che si può fare quando si entra e si esce da queste aree è di moderare la velocità e di stare più che attenti!
Un saluto a Judy e a Charles, che forse ora viaggeranno su autostrade celesti, un augurio di Buona Strada a tutti, e la speranza di non leggere più notizie come questa…
Ciao…

Dal mio diario di bordo – Venerdi 29 aprile 2011 – Uno sfogo…

Stanotte ho dormito sulla corsia di uscita dell'area di servizio Rubicone. Alle nove e venti di sera non c'era già più posto nei parcheggi nelle strisce e nemmeno fuori.
Bella l'Italia che si adegua alle leggi europee sulle soste obbligatorie e le SANZIONA ma non ti fa i parcheggi.
Quando mi sono svegliata, davanti a me c'erano due bilici. Uno era quasi in autostrada. Alla faccia della sicurezza.
E non mi dite: "Dovevi fermarti prima se sai che quell'area di servizio non è tanto grande". Perchè io ho il DIRITTO di sfruttare le mie ore di guida e se mi fermavo prima oggi non avevo ore a sufficienza per arrivare a casa e mi toccava un'altra notte fuori…
No, non è cosi che deve funzionare.
Anche perchè è venerdi e avevo messo in conto la coda che immancabilmente avrei fatto sulla tangenziale Ovest di Milano. Difatti ci sono voluti tre quarti d'ora in più del solito. Eravamo in coda già dalla rampa di svincolo dell'Autosole fino a Settimo…E meno male che ora c'è l'alternativa all'Autolaghi e si può passare da Mesero direzione Malpensa e si recupera qualcosa anche se è più lunga.
No, non è cosi che deve funzionare.
Il "DIRITTO" al riposo giornaliero non deve essere un problema. A volte rinnovano le aree di servizio, stanno chiuse per mesi e quando le riaprono invece di 5 posti per i camion ce ne sono 10 e ti dicono che hanno aumentato i parcheggi del 100%.
Vero. Ma io quando sento dire queste cose mi sento presa un pò per il "c . . o"!!!!
Conosco un'area di servizio in cui entrando  e seguendo la corsia per i camion  ti ritrovavi sotto le pompe del carburante e poi sull'uscita. E i parcheggi? Non ce ne sono!!! WOW!!! Io li non mi fermo più!
Un amico mi dice di non lamentarmi, "Lo sai che è cosi, hai ragione, ma che cosa ci vuoi fare?"
Non lo so, magari parcheggi nuovi? Sono 25 anni che giro e il problema è sempre lo stesso.
E' vero, hanno fatto posti come l'autoparco di Brescia Est, ma sono mosche bianche. Non ne basta uno là!!
Ce ne vorrebbe uno ogni cento chilometri come minimo!!
E per fortuna che in alcune zone ci sono Ristoranti con grandi parcheggi, altrimenti saremmo veramente rovinati!!!
Che il problema sia che i parcheggi per i camion non creano sufficienti introiti a chi li fa? Ho paura di si…
E la sicurezza stradale? Quella in che conto la mettiamo?
Vabbè, buona strada a tutti, scusate lo sfogo… ora arriva la bella stagione e dovremo sgomitare anche con i camper e le auto con roulotte al seguito che occupano i nostri posti…perchè anche per loro non ce ne sono!!! E anche questo non è mica tanto giusto…