Crea sito

Posts Tagged "pericolo"

Cronaca di un disastro

Come ben sapete Aulla è uno dei comuni vittima dell'alluvione delle incessanti piogge dei giorni scorsi. L'acqua e il fango che hanno sommerso la zona hanno creato ingenti danni da creare un tam tam di volontari che sono partiti per dare il loro aiuto. Una di questi è la nostra amica Laura che oggi è stata nel posto a dare il suo piccolo grande contributo e una cronaca fotografica del disastro.

Credo che le immagini parlino da sole. Un pensiero di solidarietà alle famiglie che stanno vivendo il tragico dramma e un grande ringraziamento a Laura e tutti i volontari che sono accorsi in aiuto ad Aulla e alle zone alluvionate.

Read More →

C'è posta per noi – 31

Ciao Lady

quante volte ci viene chiesto se non abbiamo paura a viaggiare da sole? In realtà non è che siamo Wonderwoman, solo cerchiamo di prendere gli accorgimenti possibili e la prudenza è un'abitudine…
Ai miei colleghi che mi dicevano di non fermarmi a Ponzano Romano(quando era in costruzione) rispondevo sempre che c'erano loro a vegliare il mio sonno, e in buona parte era vero; ho perso il conto di quelli che mi hanno detto di avermi avvistata in piazzuola… in altre occasioni ho risposto di non sentirmi più in pericolo di chi esce da un posto di lavoro, sempre alla stessa ora, con la vettura sempre parcheggiata più o meno nello stesso posto, donne che lavorano e che rientrano a casa da sole, come noi…

qualche giorno fa abbiamo ricevuto questa email,

Una sera, mentre percorrevo una via secondaria per tornare a casa, ho notato,
sul seggiolino di un'auto ferma a bordo della strada, un bambino coperto da un
panno.
Non so spiegare perchè – e la ragione poco importa – ma non mi sono fermata…
Quando sono arrivata a casa, ho telefonato alla polizia che mi ha
assicurato che sarebbe andata a vedere Nel contempo, però, ecco quello di cui la
polizia mi ha informata:
le bande di malviventi, i Rom e i ladri stanno escogitando vari
stratagemmi perchè gli automobilisti (soprattutto donne) fermino il proprio veicolo e
ne scendano (in zone isolate).
Il metodo praticato da certe bande consiste nel posizionare una macchina
lungo la strada con un falso bebè seduto dentro, aspettando che una donna
si fermi per andare a vedere quello che lei crede essere un bimbo abbandonato.
Da notare che la macchina è solitamente messa vicino a un bosco e ad un
campo con l'erba alta: la persona che ha la malaugurata idea di fermarsi sarà
trascinata nel bosco, violentata, picchiata e derubata…
Non fermatevi mai, ma chiamate il 113 appena possibile, raccontando quello
che avete visto e dove l'avete visto, MA CONTINUATE LA VOSTRA STRADA!

Altro espediente:
Se, mentre state guidando, vi 'arrivano' delle uova sul parabrezza, non
fermatevi, ma soprattutto non azionate il lavavetri, perchè le uova miste
all'acqua diventano collose e vi oscurerebbero il parabrezza fino a più del
90%! Sareste allora costretti a fermarvi al bordo della strada, diventando
potenziali vittime di criminali.

Ecco qualcuna delle nuove tecniche utilizzate dalle gang.
Informate i vostri amici, per favore

                                                               
ciao


 l'ha mandata una ex collega che vive in una grande città e l'istinto l'ha protetta, pubblico una parte del testo, perchè a volte basta poco, un gesto di umanità per correre grossi rischi..     BUONA STRADA a Tutte/i!!!!.

Read More →