Senza titolo 47

  Dopo aver passato parte del “fermo” in compagnia di Mony e Ste che mi0708201076407082010765070820107680708201077407082010777DSC_0215DSC_0217DSC_0227DSC_0241DSC_0244DSC_0246da Tezze... hanno offerto la pizza per salutarci prima di un breve periodo di vacanza; sono ripartita, la meta è arrivare al Parco dell’Amicizia a Tezze sul Brenta, dopo aver scaricato e prima delle 7,00. Arrivo alle 5,40, c’è un bel panorama, camion parcheggiati con ordine, lucidi e colorati; riconosco i mezzi di alcuni amici e mi scelgo un posto, parcheggio, chiudo le tende e mi metto a dormire, la tensione accumulata durante quello che doveva essere l’ultimo viaggio e si è trasformato nel penultimo è parecchia e ho bisogno di riposare… in giro per il parco… nessuno, ma immagino siano andati a letto da poco…
Mi sveglia Daniel con una telefonata, verifica se sono riuscita ad arrivare nonostante gli imprevisti e m’informa sul suo arrivo; così come con Elda, ho ancora sonno e aperti i vetri mi riaddormento con la brezza del Brenta che mi culla… Verso mezzogiorno mi alzo e dirigendomi verso le docce faccio parecchie pause a salutare gli amici, ce ne sono tanti e molti non li vedo dal 2008… come Jhonn  & Josephine, sempre presenti e sempre solari;  Marcella che ha realizzato un grande evento, creando la giusta location per le esigenze di tutti; potrei continuare con nomi e riferimenti per tutti, ma non è per individualismo che si viene ai raduni è per fare festa in gruppo, come hanno fatto molte scuderie, organizzandosi con griglie e pentole, stuzzicando l’olfatto agli altri partecipanti… ho ricevuto inviti da tutti e li ringrazio, ma in realtà sotto il tendone abbiamo potuto apprezzare l’ottima cucina dei volontari, dalle mie parti si mangiano altre cose ed è piacevole assaggiare pietanze a me sconosciute, anche per questo mi piace venire in Veneto… Continuano ad arrivare mezzi e quando alcuni partono per la “passeggiata” con passaggio alla Scania locale per un aperitivo io salgo con Elda, e scatto qualche foto, ma poi me ne dimentico proprio, per fortuna che Paolo e Rò erano ben attrezzati e ci sarà un bel reportage, ma le foto non possono rendere a pieno l’idea di quanto siamo stati bene e ci siamo divertiti.  In due giorni ho parlato con decine  di persone e dimenticherei qualcuno facendone un resoconto, ma tanti, anzi la maggioranza donne mi hanno parlato del blog, diventato per loro un appuntamento “con noi”, Marianna ad esempio, passando mi saluta:” Ciao Gisella!” rispondo:” Scusami, non ricordo chi sei… non sono fisionomista.” E lei ride, è una bella ragazza mora, con i capelli lunghissimi:” (che invidia per quella chioma)”Non puoi ricordare, io conosco te perché ti vedo sul blog, ma tu non mi conosci… Ciao” e prosegue la sua camminata ad osservare i camion con i suoi amici… Tezze è così, parli con qualcuno e puoi anche non rivederlo per i prossimi due giorni … Le Lady Truck erano tante,  ma non abbiamo avuto il tempo e la voglia di rifare la domenica l’angolo “rosa”… Tanti saluti mi sono stati affidati per Tania… Renza è venuta a trovarci dopo mesi che non sapevamo cosa stesse facendo… Catia non è potuta venire perché ha avuto un inconveniente.. la Romy ci ha fatto una bella sorpresa arrivando in moto con Marco e hanno socializzato subito con i biker presenti, Rò compresa…  Il Gazzettino di Padova è venuto a chiederci quali sono le nostre opinioni sul settore… Raffaele è venuto a rassicurarci sulla sua salute, non l'avevo riconosciuto da quanto è cresciuto…
Giusy ci ha portato a conoscere il piccolo Mattia… Silvia ed Elisa a cena e due chiacchiere  del sabato sera… Betty ci ha reso partecipi delle sue creazioni e ha offerto la sua disponibilità per il calendario… Tonia e il suo gruppo, dall’Olanda… Luisa che ci fatto ridere a crepapelle, con i suoi stivali… e come ha ripetuto il mitico Richy per tutto il fine settimana:” Viva le donne!!!” o come dice Daniel:” Peccato essere così lontani!” . Ciao Marcella,Dayana, Rò,Elda,Betty, Paola, Luisa, Elisa, Tonia,Renata,Giusy, Silvia,Josephine, Romy, Renza…
GRAZIE Marcella … alla prossima e nel frattempo … BUONA STRADA a Tutte/i!!!

 

Parlarti ancora……….

 Ciao a tutte/i
Quante volte comincio a scrivere come se stessi parlando al telefono con una di Noi, è per questo che riesco a trovare un argomento e parlarne, qualcuno dice, anche chiaramente; come faccio al telefono con quasi tutte, quando si tratta di capire o organizzare qualcosa… ; oggi che vigliaccamente, non ho avuto il coraggio di chiamare Tania ho sentito un’altra amica, abbiamo parlato dei 3 autisti che hanno perso la vita in meno di dodici ore, come settimana scorsa, prima del divieto di transito ai mezzi pesanti, nel frattempo ero in A1 praticamente deserta… abbiamo parlato delle difficoltà che ci riserva la vita e del triste anniversario di oggi, l’ascolto, le parlo, rinnoviamo l’appuntamento ad incontrarci e le nostre parole sono più un abbraccio che un discorso. M’informa delle continue prove a cui la vita la sta sottoponendo e rimango allibita, non c’è mai fine al dolore.rose blu
Mi dice che mi chiamerà stanotte, "Voglio parlarti ancora…" ;quando sarò in viaggio, perché vuole rinnovare una cosa che, dice, le dava gioia, ma io so che sarà un rinnovato dolore e mi scendono lacrime silenziose, faccio di tutto perché non se ne accorga ma non so se mi è riuscito;  come dice Fa, se io sapessi raccontar le bugie avrei risolto la metà dei miei problemi…; ci salutiamo e io riordino le frasi che mi ha detto… come sono diverse tra loro le persone… come è difficile rimanere lucidi quando il mondo ti crolla addosso, prima un macigno e poi pietra su pietra… come triste essere impotenti, qui a distanza e sentirsi dire: “ mi fa piacere sentirti, non si fa più sentire nessuno, non ci contavo più di tanto, ma qualcuno aveva promesso e speso parole… tu, che non mi hai mai vista, mi chiami e mi parli, senza obblighi, senza promesse, sempre e solo le parole giuste, semplici e schiette.”
Com’è difficile ascoltare una frase e non poter far nulla”Parlami ancora… mi piace ascoltarti…mi piace sentire che stai viaggiando… Dove sei arrivata ora?” e io so che non sta pensando a me, ma ad altri viaggi, altre strade, altri momenti, mi sento inutile e … a lei basta una risposta, solo quella.
“ Ho letto tante volte ciò che mi hai mandato per posta, scaricato da internet, dove non sarei mai andata da sola, ma quando mi sento sola e abbandonata, quando sento che ho esaurito la forza per andare avanti, riprendo quei fogli e penso a te e alle tue colleghe… siete delle persone “speciali” per me.”  Invece siamo o almeno io, sono semplice e trasparente, ed ora in conflitto con me stessa per aver speso tempo ad ascoltare e parlare con persone che non valevano un minuto di conversazione; tempo e denaro, se chiamavo io, sprecato, quando invece c’è chi apprezza e trae  serenità parlando con me e so, in cuor mio che non me lo rinfaccerà mai.
Il periodo di ferie per me non sarà lungo, ma so che mi porterò nel cuore anche le nostre conversazioni e le manderò una lettera, perché possa leggerla nei momenti in cui vorrebbe parlarmi… ho chiesto ad altre lady truck di scriverle, spero che trovino il tempo, il coraggio e le parole per mandarle un saluto.
Quanta Buona Strada dovrà percorrere per trovare serenità?

Un abbraccio
gisy
 

Aiutiamo il Dottor Sorriso

 Ciao a tutte/i

Oggi sfogliando una rivista ho riconosciuto un simpatico simbolo; è il logo dell’Associazione, del Dottor Sorriso che diffonde la clown terapia e che ho avuto modo di conoscere in un periodo che frequentavo un reparto di pediatria assiduamente per volontariato; il loro motto è :
 

 

Aiutiamo i bambini a non sentirsi in ospedale!

 
Da anni i loro volontari affiancano ogni giorno i medici dei principali ospedali italiani per portare  a migliaia di bambini quel sorriso che a volte può scomparire; con un naso rosso, un buffo scherzetto e un po’ di sano solletico, paura e dolore un po’ si dimenticano.

 
www.dottorsorriso.it     

 
Riporto alcuni messaggi inviati dai bambini, perché dalle loro parole si capisce quanto sia prezioso il loro lavoro, vi chiedo anche di visitare il loro sito e aiutarli a diffondere il loro messaggio, sperando che tra le tante persone contattate qualcuna sia interessata a offrire il proprio impegno, espresso in sorrisi e tempo:logo_dottor_sorriso2[1]
 

 
Ginevra – 8 anni:
“Se dovessi ammalarmi di nuovo (spero di no), non piangerò piu’ per esser ricoverata”

Gaia – 3 anni:
“Voglio ringraziarvi, io e la mia famiglia, per un momento di gioia e allegria che avete recato al mio umore, in un momento per me molto difficile”
 
Stefano Francesca e Maria scrivono: “Carissimo Dottor Bombo, grazie per l’allegria che ci dai, ci fai dimenticare la febbre ed il mal di pancia…

” Lorenzo (8 anni):
“Caro Dottor Sorriso volevo ringraziarti per avermi fatto sorridere e aver fatto sorridere la mia mamma che forse ne aveva molto bisogno piu’ di me, perché io essendo ancora così piccolo non capisco ancora il dolore che sente e prova la mia mamma per la perdita del mio papà.” Ale e Lou: “Grazie a questi sorrisi perché noi riusciamo a dimenticare per un attimo il nostro dolore!!”

Simona (5 anni):
“L’ultima volta che siete venuti mi sono divertita molto, mi avete regalato un immenso sorriso e spero lo facciate anche ad altri bambini sfortunati”

Clelia (9 anni):
Purtroppo Hallowen lo passerò in ospedale, ma ne sono certa che con te lo passerò magnificamente.”

Jessica (7anni):
“Caro Pagliaccio vorrei che oggi venissi a trovarmi perché ho la pendicite e tu potresti guarirmi. Dalla tua cara ammalata.

 Alessandro:
“Mi chiamo Alessandro, ho 5 anni: Grazie di esistere!”

Marta (7 anni):
“Ho scoperto che sei una bella persona perché sai regalare un sorriso anche alla paura”

                                                                                           
BUONA STRADA!!! 
 

Dall'album degli incontri… – 12

Ciao a tutte/i

è passato un pò di tempo da quest'incontro, ma è stato un momento di vera sinergia, chiamo Rossy per raccontarle un parere di Romy su prodotti che lei conosce e cominciano le domande…sei in viaggio? Dove vai? Quando sei partita? Come ti fermi alla San Martino? Siamo vicinissime allora… infatti ci sono poche 13072010679centinaia di metri, alla fine le "pollastre" razzolano insieme e ci mettono pochissimo ad individuarsi; non racconterò tutta la nostra serata, fatta di piccole e semplici cose come l'incontro con l'altra pollastra; l'affidamento  in custodia, inconsapevole, di una bm allo staff di Gigi d'Alessio; il musetto triste di Rossy ad una notizia che non si aspettava o la gioia di guidare in un parcheggio; sorrisi semplici sulle nostre13072010681 facce di comuni mortali, che qualcuno pensa di poterci togliere con una filosofia  gratuita, anonima ed assoluta sull'andamento del mondo, trasporti compresi, così lontana dalla democrazia che predica. Quest'incontro casuale, che sul momento abbiamo trasformato in una notte di "follie", niente 13072010683di erotico, come a qualcuno verrà subito in mente, solamente trasgressioni innocue e infantili, due piccole bugie e un ritardo!!! Questo è uno degli obbiettivi iniziali di questo blog, riproporre i sorrisi, nostri e di chi incontriamo, perchè se sono in via d'estinzione è anche colpa di chi coltiva l'aridità d'animo, pensando sempre a quanto "contano i numeri…"
e spero che Marco F. non rivendichi i diritti su questa espressione… anzi, non può, due giorni in fila ho seguito il suo consiglio, è un mito!

BUONA STRADA POLLASTRE! e anche a Marco!!

Aspettando Il Truck River 2010 … ripensiamo a…

Ciao a tutte/i
il Truck River ci ha regalato l'opportunità d'incontrarci e stringere un rapporto consolidato con Rò e con tante altre  .. un pò anche il blog ha le sue radici in quel parco del Brenta…
L'ospitalità e l'allegria di quel raduno sono davvero uniche, ci sarebbe da scrivere un tema; voglio solo ricordare che il ricavato va in beneficenza e che Marcella è a disposizione di chiunque voglia informazioni e chiarimenti ….
Ps: portatevi vestiti di ricambio: piove anche col sole…

 Parco dell'AMICIZIA…. già il nome è tutto un programma…
tezze sul brentaPer info rivolgersi a Marcella 333 4978676
truck river 2010[1]nel frattempo fate BUONA STRADA!!!

C'è posta per noi… una poesia

25052008417Ciao a tutte/i

in realtà, questo testo non è arrivato per posta ma per sms dietro mia richiesta; parlando con una Lady Truck che mi raccontava quando è nata la sua PASSIONE per i camion, ad un certo punto mi "recita" questa filastrocca, che calza a pennello con la sua storia; in attesa che si senta pronta per condividere con noi strada e ricordi, le ho chiesto di pubblicare queste righe da cui traspare l'amore per questa professione, nonostante abbia dovuto lottare per continuare a inseguire il suo sogno, senza permettere a nessuno di distruggerlo… Pubblico le parole semplici che ha voluto dedicare al suo camion…. perchè anche il camion ha " un Anima "….

 

Al mio camion

A cinque anni mi sono innamorata,
a cinque anni ho deciso che ti avrei sposato!

Non sapevo ne dove come ti avrei avuto,
ma ti ho voluto…
ti ho cercato…
ti ho trovato,
e ti ho abbracciato!

Compagno fedele e sempre presente,
sempre pronto a partire portandomi con te.

Ne abbiam fatta di strada e tanta ancora ne faremo,
con l'aiuto del Buon Dio, da qualche parte arriveremo.

L'importante è andare avanti,
rispettando tutti quanti,
abbracciandoci col cuore,
con l'aiuto del Signore!!!


by Stella

 

Buon Compleanno – 25

 Ciao a tutte/i

Oggi vorrei fare gli AUGURI ad AGATA…. BIMBA; ora è una bimba cresciuta, che si è tirata su le maniche nel momentoimagesCAEOKQ9S di necessità, che lotta per ciò in cui i suoi genitori le hanno insegnato a credere; che non te le manda a dire e sa di essere apprezzata per questo; che ha un caratterino tutto pepe ma sa essere dolcissima, come il suo sorriso, rivolto agli amici… Sempre pronta ad aiutare se serve… Un Camion di rose blu per gli AUGURI per il compleanno e per tanta BUONA STRADA e speriamo questa giornata la trascorra insieme a  Giovanni!!!