Archive for Febbraio 28th, 2024

La storia di Patrizia

 

Anche Patrizia è una figlia d’arte: suo papà guidava l’autobus e lei ha seguito le sue orme.

Il link:

https://www.sabo.it/patrizia-franchi/

La sua intervista:

Patrizia Franchi

Impiego: autista di autobus
Residenza: Torricella in Sabina (RI)

Quando hai capito che quello dei camion sarebbe stato il tuo lavoro, il tuo mondo?

Mio padre faceva l’autista di autobus e io sono cresciuta con i suoi racconti e  ammirandolo mentre era alla guida. Inoltre ho tre fratelli con i quali trascorrevo del tempo fra motorini, motori di auto e pezzi di ricambio. Direi che non ho avuto scampo. Prima però, ho lavorato per qualche anno in un’azienda di telecomunicazioni ma non ero soddisfatta. Quando si aperto il concorso ad Atac, l’Azienda per la mobilità di Roma Capitale, per autisti di autobus, ho partecipato e ho vinto. All’inizio è stato complicato, perché abito a Rieti e lavoro a Roma, ma ora sono molto contenta di guidare il mio bus, è un 18 metri, per la città.

Perché hai deciso di partecipare al Sabo Rosa?

Ho visto il post su Facebook e ho pensato subito che fosse un’iniziativa molto bella per le donne che lavorano nel settore. Una cosa diversa dal solito. Così mi sono iscritta, prima che lo facesse mia figlia per me, come è capitato con il concorso Miss Mamma Lazio dello scorso anno.

Quali sono i lati positivi del tuo lavoro e quelli che vorresti cambiare?

La cosa positiva sono i turni, che posso gestire e che mi permettono di lavorare al mattino presto per essere a casa dai miei figli al pomeriggio. La cosa più complicata è lavorare nei giorni festivi, ma è un mestiere che mi permette una vita dignitosa. E poi devo dire che i rapporti con i colleghi e con le persone che si incontrano lavorando sono sempre molto buoni e non ci sono discriminazioni.

I lati negativi sono davvero pochi, a parte il traffico della città, le sveglie di mattina molto presto per andare al lavoro e il fatto che siamo ancora in poche donne a fare questo lavoro.

 

Read More →

La storia di Serenella

 

Serenella ha lavorato alcuni anni come camionista e ora è passata al volante degli autobus, anche lei è in concorso per il Sabo Rosa 2024.

 

Il link:

https://www.sabo.it/serenella-griggio/

La sua intervista:

Serenella Griggio

Attività: autista di camion
Residenza: San Giorgio in Bosco (PD)

Quando hai capito che quello del trasporto sarebbe stato il tuo lavoro, il tuo mondo?

Da bambina sognavo di guidare gli aerei, tanto che a 18 anni andai a fare la visita militare per poter prendere il brevetto di volo, ma non risultai idonea. A quel punto dovetti ridimensionare i miei desideri e puntai sulla patente C. Un giorno, dopo essermi sposata decisi che non potevo continuare a rimanere chiusa in una fabbrica e presi la patente. Dopo alcuni anni come camionista, a causa della chiusura dell’azienda di trasporti per cui lavoravo, ho cominciato a guidare gli autobus di Flixbus sulle tratte Venezia – Montpellier e Venezia – Torino.

Perché hai deciso di partecipare al Sabo Rosa?

All’inizio sono stati i miei colleghi e le mie amiche che hanno insistito. A quel punto, dopo un po’, ho deciso di candidarmi. E vediamo come va.

Quali sono i lati positivi del tuo lavoro e quelli che vorresti cambiare?

La cosa più bella di questo lavoro è che si è liberi, si viaggia molto e si entra in contatto con tante persone. Con il cambio di lavoro dal camion alla corriera, alcune cose sono migliorate (ad esempio ora quando sono fuori dormo in albergo ed è più comodo) mentre altre mi rendono la vita un po’ più complicata. Ora non ho più sabati e domeniche liberi, perché si viaggia sempre, e lo stipendio è un po’ diminuito, considerando anche che mangiare in autogrill è molto costoso.

Read More →

la storia di Antonella

 

Antonella è una figlia d’arte e guida gli autobus da quando aveva 23 anni, anche lei partecipa al concorso del Sabo Rosa 2024.

Il link:

https://www.sabo.it/antonella-maci/

La sua intervista:

Antonella Maci

Impiego: autista di autobus
Residenza: Guagnano (LE)

Quando e come è nata la tua passione per i camion? Quando hai capito che quello dei camion sarebbe stato il tuo lavoro, il tuo mondo?

Ho iniziato a fare questo lavoro a 23 anni, nel Nord Italia, poi sono tornata in Puglia, nella mia terra. Sono figlia d’arte, anche mio padre conduceva gli autobus e mio fratello ha seguito la stessa strada. Mi piace guidare, i grandi pullman mi danno le stesse emozioni che ad altre donne danno i gioielli. Oggi guido gli autobus a Lecce, sia in servizio urbano sia extraurbano,

Perché hai deciso di partecipare al Sabo Rosa?

È stato un collega a segnalarmi il Sabo Rosa e ho deciso di provare, così per gioco.

Cosa non ti piace e cosa ti piace di questo lavoro?

Non mi piace lavorare la domenica e i festivi, come tutti vorrei restare con la mia famiglia. Un altro aspetto negativo è il traffico, che è veramente stressante, serve tanta passione per sopportare certe situazioni. Poi ci sono i lati positivi, come il non dover restare chiusa in un ufficio. Per un certo periodo ho provato a fare l’impiegata ma non era la mia vita. Nel mio lavoro ogni giorno è diverso dall’altro e mi piace proprio per questo.

Read More →