Posts Tagged "passione"

Il libro e…

 

Il libro e… “Monimiao”!

Lei è una delle prime ragazze del gruppo, e anche se ha dovuto abbandonare il volante del camion per fare l’autista di mezzi più piccoli, resta sempre una di noi!

La sua storia è una delle 52 raccontate nel nostro libro, quello che tiene tra le mani.

Ciao Moni, buona strada sempre!

 

Read More →

4 chiacchiere con Vanessa…

 

 

Un’altra bella video chiacchierata tra colleghi, questa volta Mauro ci fa conoscere Vanessa, una collega originaria della Sardegna ma che vive e lavora a Livorno.

Ringrazio Mauro che ci da l’opportunità di conoscere altre colleghe e rinnovo a tutte il suo invito a partecipare alle sue “chiacchierate”!

Questo è il video, buona visione e buona strada sempre!

Ciao Mauro, ciao Vanessa!

Read More →

Un racconto alla radio

 

Un racconto alla radio, su Radio 24, nel programma “Il treno va”, non è recente, risale a ottobre 2020, ma come sempre, quando trovo qualcosa che riguarda il nostro mondo, mi piace portarla qui nel nostro blog, il nostro album di famiglia, dove raccogliamo tutte le storie delle colleghe, sia di quelle che conosciamo che di quelle che ci piacerebbe conoscere!

Questa è la storia di una collega che ha iniziato la carriera in Argentina, suo paese d’origine, viaggiando in Patagonia insieme a suo marito, poi si è trasferita in Italia e ha continuato a guidare i camion… e forse era amica di una mia amica… dovrò chiederglielo!

L’intervista l’ho appena ascoltata tutta, che dire, è davvero una bella storia,  buona strada Susanna!

E buon ascolto a voi, ecco il link:

 

https://www.radio24.ilsole24ore.com/programmi/treno/puntata/trasmissione-17-ottobre-2020-034903-ADT4uJy

 

 

Read More →

Tornano le “Regine”!

 

Inizierà tra pochi giorni, il 5 gennaio in Francia, la terza serie de “Les reines de la route!

 

 Alcune protagoniste c’erano già nelle serie precedenti altre sono nuove e mostreranno diverse tipologie di trasporto.

Lexie, ad esempio ha cambiato compagnia ed ora è al volante di uno dei camion di Janina Martig.

 

In Germania e Austria hanno le “Trucker Babes”, in Francia “Les Reines de la route”, chissà se prima o poi  faranno una serie anche con le colleghe italiane? Sarebbe interessante vedere le differenze con le cugine d’oltralpe!

Buona strada a tutte!

Read More →

4 Chiacchiere con Beatrice

 

Un’altra bella serie di “4 chiacchiere” tra colleghi, questa volta Mauro ci fa conoscere Beatrice, una nuova collega della provincia di Terni che lavora con un bilico frigorifero nella grande distribuzione. Lei ci racconta la sua storia, di come è arrivata a diventare camionista e di alcune sue esperienze su strada.

Buona strada a tutti e due sempre!

 

 

Read More →

In viaggio con Janina!

 

Vi ricordate di Janina, la collega svizzere che da modella è diventata camionista e ha aperto una sua ditta di autotrasporti con quasi tutte autiste donne?

Questo video-documentario è il resoconto di un viaggio della giornalista Mona Mittendrin in cabina con Janina attraverso Svizzera, Germania e con destinazione Amsterdam in Olanda. C’è anche Jasmine, una delle autiste di Janina sull’altro camion in convoglio con loro. Il video è in tedesco, ma basta mettere i sottotitoli in italiano e si comprendono bene i dialoghi.

Janina è innamorata da sempre di questo lavoro e, pur conoscendone le criticità, vorrebbe incentivare i giovani a riavvicinarsi a questa professione.

Buona visione e buona strada sempre!

 

Read More →

4 chiacchiere con Marta

 

Mauro fa una nuova video-intervista. Questa volta le quattro chiacchiere le fa con la collega Marta – Lola che ci racconta la sua storia e le sue esperienze da camionista.

Tutta da ascoltare!

Buona strada a tutti e due!

Read More →

porte aperte FIAT 682 da Marazzato a Stroppiana

 

ciao a tutte/i

volevo segnalare, per gli appassionati dei mezzi storici, un evento dedicato da non perdere, che si terrà sabato 26 novembre dalle 10 alle 18 da Marazzato mezzi storici , S.P.31, a Stroppiana, Vercelli.

Porte aperte alla collezione mezzi storici Marazzato. In occasione del 70° compleanno del Fiat 682 lo showroom di Stroppiana ospita una giornata di divertimento con visite guidate, street food e realtà aumentata per rivivere un’esperienza di guida a bordo di un autocarro degli anni ’50. L’ingresso è gratuito!”

Read More →

Il sogno realizzato di Gloria!

 

Questa sera ho aperto la pagina di Uomini e Trasporti dedicata a noi donne “Anche io volevo il camion” e, sorpresa! C’è la storia di Gloria! L’ho letta tutta d’un fiato e mi sono emozionata perchè finalmente è riuscita a realizzare il suo sogno di sempre, salire su un camion e fare l’internazionale! Grande Gloria!!

Sono sempre contenta quando scopro che un’altra ragazza ce l’ha fatta, perchè lo so che nonostante tutto i pregiudizi ci sono ancora, e anche se qualcosa sta cambiando – più per la necessità di reperire nuovi autisti che per altro – è tuttora difficile farsi accettare al 100%. Te ne accorgi dai discorsi che ti girano intorno, da certe battutine, da certi sguardi, ma noi non ci arrendiamo, stringiamo i denti e andiamo per la nostra strada, sperando sempre che sia una “buona strada”!

Questo è il link dell’articolo, scritto da Elisa Bianchi (che ormai possiamo considerare una di noi!):

https://www.uominietrasporti.it/uet-blog/anche-io-volevo-il-camion/giovane-e-donna-gloria-benazzi-sogna-di-abbattere-gli-stereotipi-nellautotrasporto/

 

Inizia cosi:

Giovane e donna, Gloria Benazzi sogna di abbattere gli stereotipi nell’autotrasporto

Classe 1996, romagnola e figlia d’arte, Gloria Benazzi nell’estate del 2022 lascia la sua attività – un centro estetico – per inseguire il sogno dell’autotrasporto. Un sogno che l’ha portata in Olanda, tra il profumo di fiori e i colori dei camion personalizzati che tanto ama, ma soprattutto dove si sente capita. E per avvicinare i suoi coetanei al settore dice: «Aprite le scuole al mondo del trasporto»

Si dice che il tulipano giallo rappresenti gioia, speranza e solarità. Gloria Benazzi, autista, classe 1996, i tulipani li ha tatuati sull’avanbraccio – insieme ad altre sue passioni, tra cui il motore del suo camion d’epoca – e questa descrizione le calza benissimo addosso. Quando la raggiungiamo al telefono ci risponde da un’area di sosta in Olanda dove sta facendo pausa a bordo del suo camion. È felice, e si sente. Solo pochi mesi fa ha realizzato il suo sogno, tra l’altro piuttosto originale: trasportare fiori dall’Olanda, il paese patria dei tulipani. Sì, perché Gloria non voleva semplicemente fare l’autista, voleva unire la sua passione per i fiori con quella per i camion e la sua tenacia l’ha ripagata, anche se per parecchio tempo dubbi e insicurezze l’hanno tenuta lontana dalla cabina. «Spesso sono solo le nostre paure a farci vedere un limite che in realtà non esiste» ci racconta. Ed è proprio dalle sue paure che le chiediamo di iniziare a raccontarci la sua storia.
«Ho sempre avuto paura di partire con il camion, paura di deludere altre persone, paura di fare errori. Mi rendo conto però che in questo modo mi sono imposta da sola dei limiti che oggi ho deciso di affrontare. Sono figlia d’arte, la mia famiglia aveva una ditta di trasporti tramandata da generazioni e fin da piccola ho sempre avuto a che fare con questo mondo. Quando sono cresciuta ho iniziato ad aiutare in azienda, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti più logistici e burocratici, ma io volevo guidare. Papà ha però sempre cercato di tenermi lontana, mi sconsigliava di intraprendere questa strada perché sapeva quanti pregiudizi e difficoltà avrei potuto incontrare e per un po’ gli ho dato ascolto. Sei anni fa ho aperto una mia attività come onicotecnica in attesa del momento giusto per riprendere la strada dell’autotrasporto».

Il momento giusto è arrivato qualche mese fa…

Le patenti le avevo già prese a 21 anni con i soldi che avevo messo da parte lavorando. Fare le unghie mi piaceva, disegnare è un’altra grande mia passione e questo lavoro mi consentiva di esprimere la mia arte. Poi la svolta è arrivata grazie al mio ragazzo, Luca, anche lui autista, che mi ha spronato a non lasciar sbiadire il mio sogno di mettermi alla guida. Mi ha sempre detto «se non provi non potrai mai sapere se ti piace davvero o se è solo una bella idea che ti sei creata». Così ho fatto richiesta per lavorare nella sua stessa azienda e mi hanno assunta. Ho iniziato con il camion frigo ma avevamo un sogno: trasportare i fiori in Olanda.

Da cosa nasce questo desiderio?

Papà viaggiava in Olanda e Inghilterra e ricordo che da piccola ci raccontava dei paesaggi meravigliosi che attraversava. Le sue storie mi hanno fatta sognare. Poi il sogno è diventato realtà quando ho iniziato a visitare quei posti e rendermi conto della loro cultura. Viaggiavo da passeggera, ma era normale vedere donne alla guida dei camion. Ai raduni erano tantissime, tutte con camion personalizzati bellissimi. Io volevo essere come loro. Così ho iniziato a covare il desiderio di mettermi alla guida anche io e di viaggiare in quei paesi in cui sapevo che sarei stata capita.


 

Il resto della storia lo potete leggere sulla pagina di “Uomini e trasporti” al link che vi ho segnalato.

Buona strada sempre!

Read More →

La mia amica Cristina!

 

Come si fa a capire quando si è trovata un’amica? Credo quando sia sempre un piacere vedersi e non si stia mai zitte per tutto il tempo che si passa insieme! Quando c’è sintonia di opinioni, o quando ci si rispetta anche se sono diverse.

Ho conosciuto la Cri tramite You Tube, ci scambiavamo commenti sotto i video, poi è venuta a trovarmi al raduno di Giussano col suo caro papà e in occasione di altre manifestazioni del Coast to coast truck team. Mi invitava sempre a passare a trovarla a casa sua…un giorno l’ho fatto e da allora ci vado spesso, quasi sempre in bicicletta, cosi unisco l’utile di una bella pedalata al piacere di una bella chiacchierata. Beviamo il caffè, giochiamo con il suo bellissimo cagnolone e parliamo, parliamo, parliamo…non solo di camion però!

L’altro giorno mi è venuto il dubbio che, nonostante tutti i nostri incontri, non le avessi mai dato la nostra targa fucsia.

Cosi sono saltata in sella e sono andata a portargliene una! Lei è stata felice di riceverla, ma io in cambio le ho detto che doveva farsi fare qualche foto di rito davanti ad alcuni dei suoi camion da mettere nel nostro blog! Detto fatto: eccola ritratta qui sorridente col nostro logo tra le mani!

 

Sono rimasta da lei fin quando il sole ha cominciato a calare…. non è molto salutare attraversare le città in bicicletta quando fa buio, purtroppo nel tragitto che faccio ci sono poche piste ciclabili su cui transitare,  già all’andata avevo rischiato di scontrarmi con un paio di automobili: ti sorpassano e girano subito a destra fregandosene di te!

Ciao Cri, grazie della tua amicizia, buona strada sempre!!!!

Read More →