Black Ice

"Black Ice": no non è l'album degli ACDC ma è il nuovo camion che guiderà Paolo, un giro di parole per meglio descrivere il camion (nero) e il suo autista (iceman). Forse uno scania nero non fa molta differenza di tanti modelli, ma se vi dico che è il più potente in circolazione ovvero il mitico SCANIA R 730 cosa pensate???
 
ebbene sì, Paolo ha fatto centro, già da quando qualche mese fa ha trovato un lavoro che lo porta all'estero come ai tempi della cisterna, ma con meno "fretta" rispetto a quello che gli obbligavano di fare.  E ora l'arrivo del camion nuovo e proprio a lui, l'ultimo arrivato in scuderia, ma su decisione unanime dei suoi capi. Non vi dico la sua contentezza al momento del ritiro, al telefono era veramente su di giri, descrivendo le sue prestazioni e progettando le personalizzazioni che farà man mano. Così per inaugurare "Black Ice" ha improvvisato un incontro il giorno dopo del suo arrivo, cioè sabato 13, per festeggiare e condividere con gli amici il lieto evento. L'appuntamento era al piazzale della scuderia nel tardo pomeriggio così ho fatto in maniera di organizzarmi con il lavoro; infatti di ritorno da Bergamo è rimasto mio padre in camion per il carico del pomeriggio così sono riuscita a prendere la macchina per raggiungere Paolo. Ricky e Lillo erano già da lui dalla mattina per lavorarci su a partire dal cruscotto che l'hanno verniciato color crema. In piazzale c'erano anche i capi Helmut e Manfred con Stefan, poi sono intervenuti Armin con Patrick, Samuele e Roberta, le sorelle Debora e Denise. L'apertura dello champagne era il minimo e un brindisi con l'augurio di tanta buona strada e soprattutto buon divertimento! e via con le foto di rito! arriva sera e decidiamo di continuare i festeggiamenti in pizzeria fra le gag di Ricky e Lillo, da morir dal ridere!
infatti una battuta che mi è piaciuta tantissimo:"prendere l'auto e andare a Bolzano 100 euro! pagare la colazione a Lillo altri 100 euro!! rimanere tutto il giorno con Paolo a guardare il Black ice NON HA PREZZO!!!! per tutto il resto c'è master card!!!!!!!!!!!!"
E' stato uno splendido weekend, altri amici poi si sono fermati per ammirare il 730 come Andy Schubert martedì, e siamo curiosi di sapere come diventerà il suo bimbo.


Ancora tanta buona strada da noi Ladies …siamo orgogliose di te!!!!

Cena sociale CLUB Statale Triestina SS202

tortaBellissima serata lo scorso sabato 5 febbraio a Fiumicello/Udine per il tradizionale appuntamento dell'annuale cena sociale dei soci del Club Camionale Triestina Statale 202 di Villesse/Gorizia. Un riassunto:

– Bello ritrovarsi tra amici, amici che per la lontananza non si vedono spesso, come Nicholas dal Piemonte che non vedevo da una vita! I veneziani! I vicentini! E i friulani che giocavano in casa!
– Ottime e abbondanti le pietanze: in questo nuovo locale si è mangiato davvero bene!
– Bel locale: ottimo per una passeggiata lugo la spiaggia di Grado a pochi kmdonazione
– Ricca lotteria: la signora bionda nella foto che ha vinto un mega televisore, l'ha donato alla clinica pediatrica Burlo Garofolo di Trieste (nella foto il direttore che è passato a ringraziarci tutti uno a uno tra i tavoli del contributo che diamo con la partecipazione al club e quindi al suo ospedale!)
– Molto interessante la donazione del club a questa clinica pediatrica, dopo le apparecchiature di diagnosi degli anni precedenti, quest'anno si punta alla ricerca e allo studio nel campo della farmacogenetica. Il direttore ha semplicemente spiegato che quando si da del cortisone a qualcuno, si sceglie una dose media sperando che non sia eccessiva o insufficiente per quel tipo particolare di fisico che ne ha bisogno. La farmacogenetica permette di studiare in anticipo il fabbisogo di un determinato farmaco. Sono ricerche costose che normalmente un ospedale non sovvenziona, questa donazione permetterà a questa clinica di essere all'avanguardia con le cure con un anticipo di almeno 1 anno rispetto agli altri ospedali e curare così oltre 300 bambini con la cura "su misura per loro", traguardo importante per le malattie croniche.

– L'infinito affetto di Michele Rigato, il presidente, della sua famiglia, di Massimo Venier e sua moglie, di Gianni, di Gabriele sempre a farsi in 4 per l'organizzazione e per la buona riuscita della serata!

Bravi ragazzi, un semplice ringraziamento non sarebbe sufficiente!

La solidarietà con opere di beneficienza è abbastanza diffusa  e sentita nel mondo dei camionisti.
L'aiuto concreto che sempre dimostrate anno dopo anno davanti alla malattia che colpisce i bambini è veramente commovente e rappresenta il cuore di tutti noi soci che non avremmo saputo fare di meglio!
Sabrina

tavolatediscorso