Divieti, divieti…e un bell'incontro…




DIARIO DI BORDO DAL 28 SETTEMBRE AL 2 OTTOBRE 2009

 

280920097190Dopo due giorni di raduno a Collecchio è dura riprendere la strada. Parto a mezza notte con Gisy, andiamo insieme fino a Modena chiacchierando della giornata trascorsa, poi lei esce per andare a casa e io proseguo per il sud, la destinazione è un paese in provincia di Macerata. Allo scadere delle ore cedo il volante a Stef.  La giornata scorre tranquilla, altre consegne e prese in Emilia e si rientra. Torniamo in scuderia, ma non 290920098739c’è il viaggio. Si va a casa a fare la pausa in compagnia dei micioni. Martedì mattina mi sveglia il mal di testa. E’ presto ancora. GRRR. Una volta che posso dormire un po’ di più. Giornata di prese e consegne. Grazie all’elevato numero di divieti di transito per i camion che trovo, che mi obbligano ad allungare la strada, arrivo giusto alle 12.05 da un cliente e tocca stare li fino all’una e mezza per una consegna che ci vogliono 10 minuti…Vien 290920098749proprio voglia di mandare maledizioni a tutti quelli che ogni giorno si inventano un divieto nuovo per noi, tanto noi viaggiamo SOLO per dar fastidio alla gente, non per CONSEGNARE le merci…Niente viaggio nemmeno stasera. Mercoledì mattina …io sarò polemica e pesante e lamentosa ma…come si fa a fare una nuova zona di centri commerciali, con lo scarico su una strada dove c’è il divieto di sosta 30092009719600-24, nessuna zona adibita e loro non hanno il piazzale interno ma solo il cancello che si affaccia sulla via? Devo venirci con la MONGOLFIERA a scaricare? Oggi qualche divieto di transito lo brucio, è ammesso il carico scarico e io vado due vie più in là…Poi cercando una strada e guardandola sulla cartina, mi infilo in una via stretta, SENZA DIVIETO ALCUNO, che finisce in uno sterrato nel bosco…il civico che cerco io è dall’altra parte, ma per arrivarci c’è un divieto ai camion…l’esaurimento nervoso è dietro l’angolo…tutta in retromarcia perché non c’è da girarsi…mi piacerebbe portarmi in cabina uno degli intelligentoni dei divieti un giorno a fare consegne a clienti da cui non sono mai andata…chissà se si renderebbe finalmente conto dei casini che ci creano? No, è pretendere troppo. Per sfruttare le ore che mi rimangono la sera subito dopo cena parto per la toscana….alle 21.00 sulla Laghi hanno già messo i lavori in corso, il tabellone segnalava operai al km 18, in realtà sono un po’ più avanti, dopo Legnano, da tre corsie in una…avrei voluto avere la telecamera per riprendere l’idiozia della gente, perché se no uno non ci crede…non che io sia perfetta, ma cose cosi le ho viste fare solo su questa autostrada…e intanto comincio a perdere 01102009879tempo…incrocio la Gisy a Melegnano: ciao!!! Colpo di trombe e di fari, anche se siamo al telefono! Tutto tranquillo fino a Bologna…sull’appennino ho perso il conto dei cantieri e degli scambi di carreggiata, 15? 20? Non lo so, per fortuna che c’era poco traffico. Ho una consegna in una logistica che ha 011020098793cambiato sede, dormo davanti al cancello sbagliato…mi sveglia una zanzara affamata…faccio il giro del capannone e c’è il mondo in attesa di scaricare…vabbè, registro le bolle e aspetto, dopo neanche un’ora mi fanno entrare, ma ci vorrà parecchio dentro. Non ti fanno salire in ribalta, passo 011020098788-l’attesa tra telefonate e letture, ogni tanto sento che tirano giù uno dei 17 bancali che avevo su…due chiacchiere con un collega che ha finito e aspetta le bolle …dopo due ore e un quarto me ne vado. Un carico completo e si riparte per il nord. E’ già pomeriggio. Oggi il cielo era stupendo, veniva voglia di 011020098791-volare lassù e perdersi nel blu per sempre…Verso Modena sud negli specchi vedo uno Scania arancione, bello, lucido. “E’ lei o non è lei?” mi chiedo, rallento per farmi raggiungere…”Si, è senz’altro lei!! Antonella con la sua Sirenetta!”  abbasso il finestrino e metto fuori la mano e la saluto mentre lei ha 011020098783cominciato a sorpassarmi. Rallento ancora un po’, ci guardiamo da cabina a cabina sorridendo, poi per baracchino ci accordiamo per fermarci alla Secchia per un caffé. Dopo tante volte che ci siamo incrociate e salutate solo per CB o telefono finalmente riusciamo a conoscerci in verticale!! C’è anche 021020098812un suo collega, Salvatore. Abbracci, saluti, chiacchiere, caffé, foto di rito. E’ simpaticissima e solare. Le faccio vedere i calendari nuovi a cui anche lei ha partecipato ma ancora non aveva visto. Il tempo vola letteralmente come sempre quando si è in compagnia e tocca salutarsi e proseguire ognuno per la sua strada. 021020098829Più avanti trovo Tania, come sempre in direzione opposta alla mia: ciao collega!! Arrivo a casa per l’ora di cena e della pausa. Venerdì. Parto alle sei per evitare un po’ il traffico di Milano, ma al telepass rischio di portarmi via un BM che si era messa all’improvviso a tagliare in orizzontale davanti ai caselli. Arriverò anche piano ma non mi posso fermare in 5 metri!!Un’inchiodata e una scartata…non se ne può più!! Sbagliare è umano, ma ci vuole anche un po’ di testa ogni tanto!! Due consegne in provincia di Lecco e poi torno dalle mie parti…mi stupisco sempre a 021020098837vedere quanti NUOVI cartelli di divieto per i camion sorgono lungo le strade…ormai non scrivo d’altro! Faccio prese e consegne e chiacchiere con colleghi e magazzinieri durante le attese. Saluto la Federica per baracchino. Si fa sera, quando rientro in scuderia do una sciacquata alla cabina del pupetto mentre aspetto che ritorni Stef. Finita la settimana, se ne riparla lunedì mattina. Buona strada a tutti sempre!!