Senza titolo 56

 

Il camion del Pink tour di Barbie

Barbie riapre le porte del suo Camper rosa a tutte le sue innumerevoli fan mettendo a disposizione 120metri quadrati di divertimento in un gigantesco tir completamente rosa confetto. Tante le attività a bordo: sarà possibile assistere in anteprima al nuovo film «Barbie e la Magia della moda», disegnare, colorare, truccarsi come Barbie, giocare con i prodotti come l'innovativa Barbie Video Girl e tutte le novità del prossimo Natale a marchio Barbie, giocattolo e non.

E poi una sorpresa: in esclusiva per il Pink tour Barbie in carne e ossa torna dal suo ultimo viaggio nel passato con abiti e accessori della Firenze del Cinquecento. Tante le tappe in programma, moltissime le città toccate dal tour: a Milano il camper farà tappa il 22, 23 e 24 ottobre al Centro Commerciale Auchan «Porta di Roma»; il 26, 27 e 28 a Piazzale Pagano e il 29, 30 e 31 al Centro commerciale Carrefour Assago «Milanofiori».
 

PACE SOCIALE????????

 
Il 2010? “Finora, almeno per il mondo dei trasporti, è stato positivo”. È soddisfatto Bartolomeo Giachino, felice perché il 2010 ha portato novità positive, un nuovo Codice della strada e pace sociale. Un anno decisamente importante, che il sottosegretario ai Trasporti riesamina per i lettori di Stradafacendo: “Prima c’è stato l’accordo con l’autotrasporto che non solo ha evitato il blocco dei Tir, ma che ha anche permesso di garantire la pace sociale fino al 31 dicembre 2011″.

Sarà contento lui… gli autotrasportatori non credo proprio!!!!
gisella corradini
 

Senza titolo 55

Giovedì 28 Ottobre 2010

Traffico paralizzato

Domattina Aurelia intasata da camion e betoniere, da Ventimiglia a Cervo

– I cantieri edili della provincia di Imperia, domani saranno chiusi. Mai, prima d’ora, in provincia di Imperia si era svolta una protesta simile. Domani alle 12 nella sede di Confindustria a Imperia, gli edili illustreranno le ragioni dello sciopero

Immagine

Aurelia intasata da camion e betoniere: un lungo corteo di mezzi pesanti che, da Ventimiglia a Cervo, domattina paralizzerà il traffico. A inscenare la clamorosa protesta, che avrà ripercussioni sulla circolazione stradale lungo tutta la costa, saranno gli edili aderenti a Confindustria. I cantieri edili della provincia di Imperia, domani saranno chiusi. Il corteo di camion si darà appuntamento a Imperia dove una delegazione di rappresentanti del comparto edilizio incontrerà il Prefetto. Mai, prima d’ora, in provincia di Imperia si era svolta una protesta simile. Domani alle 12 nella sede di Confindustria a Imperia, gli edili illustreranno le ragioni dello sciopero.

di Ma. Gu. (Rassegna Stampa)

fonte : Riviera 24.it

Raduno di Tuttotrasporti all'Autoparco Brescia est

Questo raduno è stato organizzato dalla rivista “Tuttotrasporti” e come dice la testata stessa, dovevano essere presenti tutti i trasporti. Invece è stata fatta una selezione di camion accessoriati e decorati, escludendo tutti gli altri. Qualcuno non ha condiviso questo sistema e ha rinunciato di propria iniziativa, un peccato visto che il raduno è un’occasione di ritrovo fra gli amici di sempre indipendentemente dal tipo di camion che si guida. Nonostante questo inconveniente non mi sono arresa e come al solito ho sfidato tutti con il mio volvetto che a mia sorpresa è stato accettato. Così la mattina di sabato 2 ottobre, finite le consegne nel bergamasco, toccava la ricerca di un autolavaggio giusto per arrivare già bello e “ringiovanito”.

Arrivo all’autoparco neanche farlo apposta con il trio di scania di Cicciotruck, Eli e Luciano e Mirko, e mi metto in coda per la registrazione. Dopo la consegna dei gadgets lo staff ci invita a fare qualche scatto fotografico per poi parcheggiare al posto assegnato.  C’è una bella atmosfera, ancora non sono arrivati tutti i camion, alcuni stanno ancora lavorando, perché ai raduni se non sei di zona si cerca di organizzarsi prendendo il viaggio che ti porta verso la festa. Di lady truck c’erano Dajana, Antonella e Debora. Sono intervenuti anche mezzi stranieri come lo scania e il volvo di Victor dalla Slovenia e dei mezzi aerografati della ditta Klanatrans dalla Croazia i cui disegni mi hanno colpito tantissimo. Ammirate.

Davanti a me l’onore di avere un volvo musone della ditta Gi.Ma. Trans che non ho ancora visto on the road, ma sicuramente si farà notare per i suoi disegni di aquile, orsi e un cobra in uno sfondo azzurro intenso che richiama il cielo e l’acqua del torrente. Nel pomeriggio arriva anche la troupe del tg2 che passeggiando in mezzo ai camion intervista i vari camionari che mostrano con orgoglio i loro mezzi unici nel loro genere. Verso sera il raduno si popola e intanto arriva l’ora di cena dove possiamo accomodarci al ristorante dell’autoparco con tutti i partecipanti del raduno, un momento per stare in allegria fra racconti di viaggi ( a noi piace tanto parlare di lavoro!) e il finale con lotteria. La serata termina con un giro fra i mezzi illuminati, musica a go go e le invitanti bancarelle di accessori e tappezzerie. 
 
E’ domenica e siamo al T hotel, il tempo nuvoloso fuori invitava a rimanere in hotel, ma ci aspettava una giornata molto intensa. Infatti abbiamo incontrato anche per la primiera molti amici di face book poi finalmente ho conosciuto Maria, una mia collega di lavoro ma della filiale di Milano, una new entry del gruppo che viaggerà anche lei con la nostra tabella di riconoscimento. Arriva l’ora di pranzo e si forma una lunga tavolata fra amici, mentre nel pomeriggio continuano le prove di abilità dei nuovi mezzi pesanti oltre al mitico scania 730. Nel frattempo non mancano giochi per adulti e bambini, tra l'altro anch'io sono stata sottoposta a un quiz divertente. E poi ancora momento di discussione con “la bocca della verita” dove abbiamo chiesto alcuni chiarimenti sulle nuove normative, curiosità e poi i contributi sul filtro antiparticolato e come pure il restante rimborso dell’acquisto del mezzo euro 5: che fine ha fatto? Infine le premiazioni a chi è venuto + lontano, al camion + vecchio, all'autista + giovane, ecc  il tutto contornato dalle smarmittate e strombazzate dei camion e il ritmo discotecaro ai max livelli degli impianti audio. Verso sera si torna ai propri posti, si scaldano i motori e si salutano gli amici con la promessa di ritrovarsi ancora! alla prox!!!

 

C'è anche un video del raduno, andate su: http://www.tuttotrasporti.it/mondo_camion/articolo.cfm?codice=274481 

Da Libero.nesw

 Nastri di partenza per lanuovaguida.it
L'educazione stradale passa sul web

 

Un sito tutto nuovo dedicato all'educazione stradale. Parte infatti in questi giorni la campagna di comunicazione de lanuovaguida. it, concepito per avvicinare i ragazzi alla guida responsabile non con un approccio formativo unidirezionale, ma rendendoli attivi nel processo educativo  attraverso l'uso degli strumenti e delle applicazioni che loro usano di più nel tempo libero: blog, Facebook, web radio, edugame, video.

Attraverso questi canali i ragazzi possono interagire tra loro, raccontare le proprie storie, condividere contenuti multimediali, fare esercitazioni online, utilizzare materiale didattico, comunicare con la propria autoscuola. Sono già disponibili, tra l'altro, le esercitazioni ai nuovi quiz che  saranno in vigore dal 3 gennaio 2011. Presto sarà lanciata anche una fan page su Facebook ed è già disponibile una versione del sito su smartphone.
All'interno del sito web ogni autoscuola del gruppo La Nuova Guida ha un proprio Mini Sito: un modo per essere sempre in contatto con i ragazzi, anche fuori dall'aula, e per mettere a disposizione materiale didattico e aggiornamenti.

"Ci siamo resi conto – dice Emilio Patella, Presidente de La Nuova Guida – che nell'ambito della sicurezza stradale mancava un luogo di comunicazione adatto ai ragazzi, che invece sono i destinatari più importanti dell'educazione alla sicurezza stradale".
 
26/10/10

Ancora un salto da un viadotto….

 

Incidente mortale a Cagli
Con il camion giù per il viadotto

É successo lunedì sera, circa 100 metri prima della galleria del Furlo. Per Michele Pierucci, 28 anni, originario di Fano ma residente a Pole di Acqualagna, non c'è stata niente da fare.

Cagli (Pesaro Urbino), 26 ottobre 2010 – Volo mortale, lunedì sera, dal viadotto della superstrada, circa 100 metri prima dell’entrata della galleria del Furlo, direzione Roma.

 Un camion dotato di sola motrice, per cause ancora in corso di accertamento da parte della polizia stradale, ha sfondato il guard rail ed è precipitato giù lungo il viadotto, per decine di metri. L’impatto è stato mortale per il conducente, Michele Pierucci, 28 anni, originario di Fano ma residente a Pole di Acqualagna .
 
Sul posto sono giunti i pompieri di Cagli e i mezzi di soccorso. I pompieri hanno potuto raggiungere il camion solo calandosi con delle corde.

 L’incidente è avvenuto pochi minuti prima delle 20 di ieri. Impossibile, al momento, capire il perché la motrice, a un certo punto, abbia sbandato e sia precipitata. In quel tratto di carreggiata sono in corso lavori.
Ancora un salto da un viadotto....

 
Questo articolo era sul Resto Del Carlino di oggi; è la triste conferma che gli autisti pagano un forte tributo alla fragilità dei guard-rail, che ogni possibile causa di uscita di strada non è protetta da queste strutture; Non è forse sicurezza stradale montare Guard-Rail più robusti? Non contano niente le vite dei conducenti di mezzi pesanti? Per conformazione geografica l'Italia è piena di strade con viadotti, spesso molto alti, perchè non si possono montare guard-rail che possano contenere l'urto di un mezzo pesante?

Condoglianze alla famiglia  di             MICHELE Pietrucci          da parte nostra!!!
 

Buon Compleanno Sara!!!

Ciao a tutte/iSara
sarà la Lady Truck più giovane? Penso proprio di sì!!! Per noi Lady Truck significa avere un "camion nel cuore" e Sara è arrivata ad allietare una famiglia dove il "cuore" è pulsante a pieno ritmo…. Un abbraccio a tutti, ma soprattutto TANTI AUGURI di BUON COMPLEANNO a SARA e speriamo che Samy e Franco possano portarla a Piacenza… così le "zie" la viziano un pò, loro malgrado…
BUONA STRADA a SARA Sempre!!!

Sara sette

Pubblicità sessiste

 


 

Da Libero News

Donne alla gogna negli spot: sul web gli slogan sessisti

Notizia del 25 ottobre 2010
 

Esca, amo e preda: l'immagine femminile in pubblicità è tutto questo e anche di più. Non c'è prodotto che non usi un bel fondoschiena o uno stacco di cosce per attrarre gli sguardi. In rete il catalogo del peggior machismo

Perché per pubblicizzare una catena difast food è necessaria la sensualità di una Padma Lakshmi che mangia un hamburger con la stessa libido che metterebbe nel fare del sesso orale? E che dire dello scandaloso spot della compagnia aerea Avianova, che esibiva finte hostess intente a lavare l'aereo dal quale erano appena scese in bikini, sotto lo guardo eccitato degli operai dello scalo? lalinea di traghetti che unisce la Campania alla Sicilia deve essere per forza pubblicizzata da un paio di seni, «Il Vesuvio mai così vicino all'Etna»?

Ogni minimo pretesto, lo sappiamo, è buono per piazzare uno stacco di coscia, un seno prorompente, delle labbra turgide o un sodo lato B accanto al prodotto pincopallo: l'ha fatto di recente anche Aprilia, in Spagna. Per far sapere alla clientela che l'azienda mette in commercio sellini più adatti alle forme femminili, il cartellone puibblicitario esemplifica il concetto con un bel sedere nudo misurato da una mano maschile: «Da oggi taglie più piccole», recita il claim ripreso anche da Il Corriere della Sera .

Lo spot è citato, insieme con un'ampia casistica analoga,su Minutebuzz.com: il sito francese dedica un lungo reportage alle pubblicità che si distinguono per sessismo e avvilente machismo. Il doppio senso impera. I tacchi? Servono per accalappiare gli uomini più attraenti. Le cravatte? Per strangolare meglio le donne . L'auto di seconda mano (Bmw, nella fattispecie)? «E'come una bella donna. Tu sai che non sei il primo, ma comunque provi piacere ».

La vodka? Reclamizzata così, con una donna in primo piano con le ginocchia sbucciate: «Donne, il vostro uomo vi costringe a inginocchiarvi? Riportate al vostro rivenditore una cassa di bottiglie vuote di Vodka Flirt e vi regaleremo delle ginocchiere, così la prossima volta che vi chinate, non vi farete del male». I libri? «Oggi tutti possono leggere. Anche le bionde » (vista in una libreria israeliana). Le amenità, insomma, si sprecano. Ma chi fanno ridere?

 

Furti & Rapine

Ciao a tutte/i

da sempre i camion e le merci trasportate sono l'obbiettivo dei malviventi; spesso si parla tra noi dei furti all'interno delle cabine, cosa che più o meno e successa a tutte, ma aggressioni a scopo di rapina sono più rare fortunatamente. Ricordo con amarezza quando una collega è rimasta a terra tramortita per diverso tempo senza che nessuno la notasse, nessuno che abbia visto che fine ha fatto la merce, nessuno disposto ad aiutarla… oppure quando un'altra collega è stata trattenuta a forza il tempo per far sparire il carico minacciata da un arma… o la disperazione di un collega quando uscendo da un bar dove si era fermato solo pochi minuti non ha più visto il camion… la rabbia di un altro che per due volte nello stesso autogrill a distanza di 2 giorni con due camion diversi si è visto svuotata la cabina…

Diverse volte si legge sui giornali di arresti di bande di malviventi che si dedicano ai furti di camion e del carico, speriamo di leggerne sempre di più…

Da Camionsfera:
 

Arrestati ladri di camion

 

La Polizia Stradale di Verona e Trento ha arrestato il 24 ottobre 2010 sei persone accusate di avere razziato numerosi veicoli industriali mentre erano in sosta in aree di servizio del Nord Italia. La banda controllava il carico dei camion tagliando il telone. Se aveva un certo valore, come capi confezionati o elettronica di consumo, li raggiungeva un complice in furgone ed effettuavano il trasbordo mentre l'autista riposava in cabina. La refurtiva veniva poi portata in un capannone della bergamasca per poi essere riciclata.


BUONA STRADA A TUTTE/I!!!