“TIR” il film…

Finalmente sono riuscita a vedere il film “TIR” di Alberto Fasulo. Al cinema non ce l’avevo fatta, qui vicino non l’avevano programmato. Avevo letto che dal 23 giugno era disponibile in dvd su ibs.it ed era anche in offerta…
Cosi ne ho ordinati due, uno per me e uno per farne un regalo.
La copertina del DVD
Tempo qualche giorno ed è arrivato (sono io che sono in ritardo a scriverne!!)
Posso dire che mi è piaciuto? Forse perchè ne avevo letto tanto e ne conoscevo le motivazioni e sapevo già che non era un film sui camionisti che hanno passione per il proprio lavoro, per il proprio camion, che amano la strada e viaggiare e tutto quello che la nostra vita rappresenta. No, questo è un film su un uomo (dell’est) che è diventato camionista (in una ditta italiana) per guadagnare di più, che sta settimane lontano da casa per far star bene la sua famiglia che però non vede quasi mai. Cosi per far star bene loro sta male lui.. Era di questo paradosso che voleva parlare il regista… e secondo me ci è riuscito bene,  e si mi è piaciuto, altrimenti non ne avrei scritto!!!
Poi nel DVD c’è anche il documentario “I camion degli altri”  di Lorenzo Pirovano, e un libricino che racconta, appunto, come è nata e cresciuta l’idea di questo film.
La copertina del libricino
Uno sguardo diverso sul nostro mestiere, su quello che sta diventando, non per colpa nostra, ma per volere di chi cosi sfrutta le persone che hanno bisogno di lavorare… è cambiato cosi tanto il mondo del trasporto da quando ho cominciato… e se è vero che allora non si rispettava quasi nulla, oggi che il rispetto delle regole è molto più diffuso si è invece perso il rispetto dell’uomo camionista come persona… Forse non dappertutto ma di certo in alcune grosse ditte vali solo come numero di matricola. in tante cose si è andati avanti e in tante altre indietro… e chi sa tace per convenienza.

Un racconto di Gisytruck!!

La nostra Gisy mi ha chiesto di pubblicarle questo suo scritto, lo faccio più che volentieri!!!

 

Ciao Lady

sono ancora qui, come in una recente canzone del Vasco nazionale… eh già!!!

Son passati mesi difficili e che si son portati via tante cose e persone importanti per tante di noi, le gioie sempre meno e prevale la demotivazione… ma non siamo abituate a mollare, non siamo abituate a perderci e ci prendiamo per mano in silenzio e si riprende il percorso, guidate dal fatto che basta sapere di avere un posto riservato nel cuore di qualcuno…  avere la consapevolezza che in un’altra regione c’è chi aspetta di leggere ciò che pensi o vuoi raccontare… Guardando delle immagini sulla pagina FB del gruppo mi è venuta un’idea.. magari anche solo una favola: una storia da raccontare, come il titolo di una canzone dei Nomadi…

Partenza a notte inoltrata dal piazzale, un 110 NC blu e un 180 NC verde scuro attrezzati per il trasporto foraggio, diretti in bassa pianura, dove è in corso la “campagna della Paglia”, sono gli anni ’80 ed economicamente sostiene migliaia di persone… si va! Decine di km interrotte solo da una veloce ,ma sostanziosa colazione nell’unico bar aperto e ben fornito per quell’ora, due ragazzi e una monella, sereni, felici di condividere un lavoro faticoso ma in proprio,  una vita davanti e la speranza di realizzare i sogni…nel quotidiano tante levatacce all’alba per riuscire a far più viaggi possibili, prima che arrivino i temporali a rovinare il prodotto, perchè non li affidino ad altri… perchè più riesci a fare e più incasserai…

La necessità di sapersi organizzare per perdere il meno tempo possibile per caricare, legare, pesare e andare a scaricare nelle aziende agricole nella zona pedemontana e poi ripetere il tutto fino a che non sopraggiunge il buio… rientro e raccogliere le poche forze rimaste per lavarsi ,mangiare e ritemprarsi,poche ore di sonno e nuova levataccia… così per tutto il periodo, circa un mese…

La monella non ha ancora la patente, il periodo è quello delle vacanze scolastiche che trascorre al volante dei camion durante il carico in movimento, non era ancora arrivato il momento delle rotoballe caricate dai trattori; mettendo a dura prova la frizione dei mezzi, la pazienza e l’equilibrio dei ragazzi che sistemavano le balle di paglia sul cassone per diversi piani…

primo carico ultimato, finalmente fermi, prepara le corde e i pali perchè possano far presto a fissare il carico per il viaggio; si riposa un attimo, bevendo, mangiando un frutto, sciacquata al viso prima di prendere il volante dell’altro camion e ricominciare da capo a seguire il percorso delle balle stese nelle tornature dalle presse… e così per un’altra volta, un’altra ancora… fino all’ultimo viaggio dove salirà anche lei per il ritorno… durante quelle lunghe ore passate sotto il sole cocente, in cabine asfissianti, in quella pianura che toglie il fiato per la mancanza di un filo d’aria non avrebbe mai immaginato di arrivare a percorrere migliaia di km al volante in un futuro… allora era felice di essere utile e d’imparare a lavorare il sincronia con gli altri e che aveva la responsabilità della sicurezza di essi, una manovra errata e poteva investire l’operatore che metteva la balla sul braccio meccanico, una brusca partenza e avrebbe potuto far cadere quello che era sul cassone… qualche sgridata l’ha pure presa ma è servita a migliorarsi…, il caldo e la stanchezza a volte rendevano insofferenti un po’ tutti ma poi uno scherzo, una battuta o un sorriso riportavano tutto sulla BUONA Strada!!!

 

 

 

 

001 Fiat OM 110

Un vecchio Fiat 110Nc…non quello del racconto, ma stesso modello anche se centinato.

Babbo Natale a Giussano!!!!

 

Una bella domenica passata in compagnia con gli amici del Coast to coast truck team a Giussano!!!
Vittorio Zingaro nei panni del Babbo Natale camionista è troppo forte!!! Poi era anche il suo compleanno, quindi doppia festa!!!

 

L’arrivo in piazza!!!

 

Babbo Natale sul trono!!!

 

 

 

…i bimbi gli portano le letterine!!!

 

Mark e Jean Paul preparano il vin brulè

 

Marina!

 

Leandro!

 

Marina e Jean Paul!

 

…i bambini vanno da Babbo Natale!!!!

 

 

 

…la piazza…

 

 

 

 

Babbo Natale e la renna!!!!

 

 

 

 

 

Babbo Natale e il Giancarlo!

 

 

Babbo Natale e la sua “slitta”!!!

 

 

Super Babbo Natale!!!

 

 

 

 

 

Jean Paul e Maurizio!

 

Maurizio e il “Piccolo”!!!!

Dal Truck Emotion di Monza: foto della sera!!!

Continuo con un’altra serie di foto, sempre di camion, però scattate quando ormai era scesa la sera….
Luci e lucine e lucette colorate, che spettacolo!!!

 

 

E’ arrivato anche Omar.. con una novità!!!

 

 

 

Il mitico 690 di Mario Tex!! Super!!!

 

The Old King!!!

 

 

Col nuovo bullbar!!!

 

 

 

 

 

 

Un giro tra i camion…

 

…milleluci…

 

 

 

Che spettacolo passarci in mezzo!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I truck degli amici del Coast!!!

 

 

 

 

 

Morde???

 

 

 

 

Dal Truck Emotion di Monza… un pò di foto!

Dopo aver pubblicato tante locandine di raduni in giro per l’Italia… sono riuscita anch’io ad andare a qualcuno. In ottobre sono stata al Truck Emotion a Monza a trovare gli amici del Coast to Coast Truck Team!
Peccato per il tempo che non era dei migliori, però mi è piaciuto essere li in mezzo ai camion…anche se solo per il sabato.
Pubblico qualche foto… ne ho fatte tantissime, come mio solito, e come mio solito altre mi sono dimenticata di farle!!!
Comincio con questa prima serie…. 🙂 …non ci sono tutti i camion però… sarebbero veramente troppe!!!

 

Jean Paul che “accoglieva” i camion al loro arrivo al raduno…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che bei pistoni!!!

 

 

 

“Midnatsol”, lo Scania dello Zingaro!

 

Il Daf di Valeriano!

 

Il Daf di Mark!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valeriano e Mark!!! Daf driver!!

 

 

 

 

 

 

 

Eh già, siamo ancora qua!

Gisytruck mi ha chiesto di pubblicare per lei!!!!

Buona strada Lady truck driver team-

Son passati gli anni, esattamente sette e con una canzone del Vasco nazionale si può riassumere tutta la storia di queste pagine, del blog che abolisce le distanze tra le lady e chi vuol tenersi in contatto, che vuol presentarsi e/o imparare a conoscerci…

Sono successe tante cose, conosciuto tante persone, abbiamo tratto molti insegnamenti dagli avvenimenti e il percorso continua, la nostra BUONA STRADA non s’interrompe, prosegue come un viaggio col camion… come la nostra professione, sempre più difficile ma che sempre richiede impegno e passione, che sempre di più subisce gli effetti di una crisi che fummo i primi a manifestare e da cui saremo gli ultimi ad uscire…

f5d07dec69ee9b8fb0396c473af5131dSe è vero che tutto viene trasportato è altrettanto vero che il Ministero dei Trasporti in Italia è l’unico che non ha cambiato Autista col cambio di Governo, non fa parte delle aspirazioni dei nuovi politici… dal 2007 sono moltiplicate le problematiche e le varie cause ad affossare il settore e chi ci dovrebbe aiutare non ha nessuna idea di come funziona ora e di come poter migliorare…

La demotivazione generale ha coinvolto tutte noi e le priorità sono di sopravvivere fino a momenti migliori, nel frattempo c’è chi perde il Lavoro, chi in arretrato con gli stipendi, chi costretto a chiudere l’azienda e chi si priva di ogni cosa per poter continuare a stipendiare i dipendenti e qui su queste pagine abbiamo tralasciato, fino ad ora, di scrivere nei dettagli perché è nato con lo scopo di socializzare e creare un filo conduttore tra le donne che amano i camion, pagine da sfogliare per trovare un momento di serenità in un attimo di pausa, magari in un orario in cui le altre guidano o dormono e noi siamo in attesa del carico.

707e4cf7e6c3589bdcf6c399b7460d25mediumRipensando alle osservazioni che ci son state fatte non mi vengono in mente per prime le persone che ci hanno elogiato e ringraziato, che non sono poche, forse per il mio pessimismo, risaltano i vari:  voi dovete dire… perché non fate… sbagliate a non fare o dire… il problema è che è più facile dire che fare e chi ci criticava poi in realtà faceva ancor meno e così abbiam smesso di scrivere qui cosa abbiamo realizzato nel tempo, tanto chi ha collaborato lo sa per altre vie e chi deve sempre e solo criticare non ha elementi e se non gli va bene è un problema suo.

Aspettando che si riprenda l’economia e il nostro settore torni ad essere a misura d’uomo… Anzi d’Autista continueremo a scrivere i nostri pensieri..

Anno 2007 - Lady truck al raduno di Collecchio
Anno 2007 – Lady truck al raduno di Collecchio

Voglio salutare tutte le persone positive, che ci hanno dato fiducia, affetto e amicizia… quelle persone che silenziosamente aprono il blog periodicamente e si mettono per un momento sulla nostra Strada, voglio ringraziare tutte le Lady che espongono la Targa fucsia con orgoglio e che si sorridono quando ne avvistano un’altra fucsia o blu/fans che sia;

nel frattempo Auguro BUONA STRADA A TUTTE/I !!!

f52286edb2aad960a90b067cf5e45a12medium